domenica 31 marzo 2013

I costi del diabete

Abbattere i costi si può. 
Basta volerlo. 
Ma quanto ci crediamo, quanto ci credono i governi, le istituzioni, il mercato del farmaco e della diagnostica, quanto ci crede la medicina?
Quanto impegno c'è nella prevenzione, quella vera? 
Quanto impegno vogliamo mettere nella tutela della salute, quella salute minata quotidianamente dalla
sedentarietà "coatta" e dall'alimentazione "imposta"? Dove la fretta, la mancanza di tempo, l'ignoranza persistente, l'inconsapevole leggerezza delle scelte, l'irresponsabilità,...
dettate da chi "pensa per noi", ci fanno sentire "immancabilmente a nostro agio". A prescindere. 

Ma se ci riprendessimo la capacità di pensare e decidere indipendentemente, basterebbe davvero poco. 

Perché diabete e peso in eccesso possono essere sconfitti -senza sé e senza ma- da un corretto stile di vita. 
Dove piccole scelte porterebbero a grandi risultati. E in tempi brevi.

Perchè il movimento, l'alimentazione equilibrata -senza eccessi né difetti- i cibi freschi, quelli integrali, la frutta di stagione, le verdure appena raccolte, gli alimenti ricchi di antiossidanti ... contrastano efficacemente la diabesità: cioè l'aumento di peso e il diabete.


Ma tutto questo parrebbe andare contro la crescita del PIL.
E allora, meglio alimentare il business dei mercati.
Soprattutto quelli delle malattie.

Così tutti felici e contenti: consapevolmente chi fa fatturati da nababbi, inconsapevolmente chi si sottopone ai percorsi diagnostici e terapeutici a lunga scadenza.




COSTI DEL DIABETE NEL 2012 IN USA

ECONOMIC COSTS OF DIABETES IN THE U.S. IN 2012
American Diabetes Association

Diabetes Care, pubblicato on line il 6 marzo 2013

Questo studio mette in evidenza il notevole impatto economico del diabete e delle sue complicanze sull'individuo e sul sistema sanitario.
RIASSUNTO
OBIETTIVO Il presente studio aggiorna le stime precedenti circa il peso economico del diabete diagnosticato e quantifica l'aumento dell'uso delle risorse sanitarie e della perdita di produttività associati a diabete nel 2012 negli Stati Uniti.
DISEGNO E METODI E' stato utilizzato un approccio basato sulla prevalenza, combinando i dati demografici della popolazione degli Stati Uniti nel 2012 con la prevalenza di diabete, i dati epidemiologici, i costi dell'assistenza sanitaria e i dati economici in un modello di costo del diabete. L'uso delle risorse sanitarie e i relativi costi sono stati analizzati per età, sesso, razza/etnia, copertura assicurativa, condizioni di salute e categoria di servizio sanitario. Le fonti dei dati provenivano da indagini nazionali, file standard Medicare e da una delle più grandi basi di dati sulla popolazione assicurata negli Stati Uniti.
RISULTATI Il costo totale stimato di diabete diagnosticato nel 2012 è stato di $ 245 miliardi, compresi $ 176 miliardi per spese mediche dirette e $ 69 miliardi per produttività ridotta. I maggiori componenti delle spese mediche sono stati degenza ospedaliera (43% del costo medico totale), prescrizione di farmaci per curare le complicanze del diabete (18%), farmaci antidiabetici e dispositivi associati (12%), visite mediche ambulatoriali (9%) e soggiorni in cliniche (8%). Le persone con diabete diagnosticato hanno affrontato spese mediche per circa $ 13.700 in media all'anno, di cui circa $ 7.900 sono stati attribuiti al diabete. Le persone con diabete diagnosticato, in media, hanno sostenuto spese mediche circa 2,3 volte superiori a quanto avrebbero speso in assenza di diabete. Per le categorie di costo analizzate, l’assistenza per le persone con diagnosi di diabete rispondeva di 1 dollaro sui 5 spesi negli Stati Uniti per la sanità, e più della metà di tale spesa era direttamente attribuibile al diabete. I costi indiretti comprendevano l'assenteismo aumentato ($ 5 miliardi) e la ridotta produttività durante il lavoro ($ 20.800 milioni) per la popolazione occupata, la riduzione della produttività per chi non era parte della forza lavoro ($ 2,7 miliardi), l’incapacità di lavorare a causa della malattia e della disabilità associata ($ 21,6 miliardi) e la perdita della capacità produttiva a causa della mortalità precoce ($ 18.500 milioni).
CONCLUSIONI Il costo totale stimato del diabete diagnosticato nel 2012 è stato di 245 miliardi dollari, con un aumento del 41% rispetto alla stima precedente di $ 174 miliardi (in valuta 2007). Questo valore evidenzia il notevole impatto del diabete sulla società. Ulteriori ricadute omesse dallo studio comprendono fattori intangibili relativi a dolore e sofferenza, l’assistenza fornita da personale sanitario non pagato e i dati associati a diabete non diagnosticato.

1 commento:

  1. NELLO IACCARINO3 aprile 2013 12:14

    Il Diabete come altre patologie metaboliche e cardio - vascolari è un colossale affare per molti (per lo Stato, per le industrie farmaceutiche,per le industrie che fanno alimenti per diabetici, per le industrie che fanno ausili terapeutici per diabetici,ecc).

    RispondiElimina

Prima di pubblicare un commento assicurati che:
* sia in tema e contribuisca alla discussione in corso
* non abbia contenuto razzista o sessista
* non sia offensivo, calunnioso o diffamante

L'amministratore si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.